Referendum: Noi con Salvini, il NO che unisce il Paese

Il 4 dicembre, con il referendum di riforma costituzionale, il Sud si gioca la sua partita più importante. Il Comitato del NO, promosso da Noi con Salvini e operativo su tutto il territorio nazionale, promuove una battaglia fatta di dialogo e di chiarezza di obbiettivi. Se si vuole rafforzare l’operato di un governo che è stato capace di dare continuità alla più grande manovra denigratoria dei diritti dei cittadini, che mai avrebbero gradito una maggioranza tenuta in piedi da compromessi che troppo spesso vanno contro gli interessi del popolo italiano, allora da Nord a Sud la “voce” del NO si alza maestosa e trasversale agli schieramenti politici. In questi mesi di governo Renzi non è decollata l’economia,  sono aumentati i licenziamenti, l’età pensionabile e la diffidenza verso la classe politica. Nella ex Capitale delle due Sicilie si sono dati appuntamento numerosi esponenti della politica nazionale e locale per le ragioni popolari.

Giorgetti“Identità, comunità e sovranità sono i tre valori su cui si può ricostruire  l’unità del centrodestra valorizzando tutte le identità del territorio in un progetto politico identitario e sovranista”‘
E’ quanto ha affermato Giancarlo Giorgetti, Presidente della Commissione Parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale,  intervenendo alla manifestazione di Azione Nazionale a Napoli per il no al referendum costituzionale.
“Queste cose le dico qui come le dico a Pontida” , ha sottolineato Giorgetti, che ha aggiunto: “mi ha fatto piacere ascoltare l’inno borbonico prima di quello nazionale perchè rappresenta la storia e la tradizione della vostra terra” e ha aggiunto: ” il progetto della Macro Regione Meridionale è musica per le nostre orecchie perchè è lo stesso progetto di Gianfranco Miglio che stiamo portando avanti per gli altri territori”.  Giorgetti si è detto favorevole alla proposta di costituzione di un’assemblea costituente per una vera e seria riforma costituzionale lanciata da Gianni Alemanno.  “Quando ero Ministro per le Politiche agricole nel 2001 era un continuo braccio di ferro con la Lega di  Bossi – ha replicato l’ex Sindaco di Roma –  oggi,  invece, le dichiarazioni di Giorgetti aprono l’alleanza tra  Lega Nord e  Mezzogiorno in nome della sovranità nazionale”‘ . Gianluca Cantalamessa © Marco Baldassarre-38Garante degli interessi del Sud, saldo e coerente al suo credo politico, Gianluca Cantalamessa, coordinatore campano degli uomini di Salvini ed esponente del Comitato Nazionale per il NO,  che da anni si batte per un paese Italia unito con i suoi campanilismi e capace di dialogare nella ricerca di percorsi d’interesse comune.

Referendum: Noi con Salvini, il NO che unisce il Paeseultima modifica: 2016-10-21T16:34:24+02:00da giancarloborriello
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento